Comunicati


CARIFE e FONDAZIONE intervengono per aiutare le famiglie e le imprese colpite dal terremoto

21-05-2012

La Cassa di Risparmio di Ferrara, insieme alla Fondazione Carife e in coordinamento con le principali Istituzioni locali, ha aperto un conto corrente di solidarietà per raccogliere fondi per le zone colpite dal terremoto nella provincia estense e in quella modenese.
Desideriamo offrire la nostra vicinanza e un supporto concreto alle popolazioni colpite dal sisma – dicono i Presidenti Lenzi e Pugliolie per questo abbiamo deciso di attivare un conto corrente di solidarietà sul quale si potranno versare somme (senza spese aggiuntive) che saranno interamente devolute a supporto delle zone del terremoto. Anche Cassa e Fondazione sono pronte a versare un contributo, il cui importo sarà definito nei rispettivi Consigli d’Amministrazione  dei prossimi giorni
Il Conto corrente sul quale è possibile fin da subito effettuare versamenti è attivo presso la Sede di Ferrara intestato:
“CARIFE AIUTI TERREMOTO” IBAN IT 98U 06155 13000 000 000 037 519.
Indicando la causale “Terremoto Emilia 2012”.
Carife mette inoltre a disposizione un primo plafond da 50 milioni di euro per i privati e  le imprese che hanno subito danni dal sisma.
Tale somma sarà utilizzata per diverse iniziative:

  • concedere una moratoria fino a 12 mesi, alle medesime condizioni in essere, delle rate dei mutui su immobili danneggiati.
  • accordare affidamenti sia alle famiglie che alle imprese - con durata di 12 mesi e istruttorie particolarmente semplificate - per garantire l’erogazione  in tempi brevissimi delle somme necessarie ad affrontare gli interventi più urgenti; a fronte di una documentazione di spesa definitiva, sarà possibile trasformare queste linee in prestiti con scadenze oltre i 18 mesi.

Carife mette, inoltre,  a disposizione dei propri clienti mutui dedicati alla ristrutturazione degli immobili a condizioni di particolare favore.
A breve su questo sito internet saranno pubblicate le modalità per accedere al fondo, con la possibilita’ di richiedere ulteriori informazioni nelle filiali cittadine e delle zone maggiormente interessate dalla calamità.
La Banca rende noto che per motivi precauzionali e di sicurezza, in attesa di accertare l’agibilità,  sono chiuse al pubblico le filiali Carife di Mirabello e Poggiorenatico, e le filiali di Banca Modenese di Finale Emilia e Mirandola. I clienti di queste filiali possono far riferimento e operare rispettivamente con le filiali di Vigarano Mainarda e Agenzia 10 di Carife, Modena e Medolla di Banca Modenese.


SCARICA GLI ALLEGATI A QUESTA NOTIZIA:

Torna all'elenco "Comunicati"


  • Stampa questa pagina
  • Segnala questa pagina ad un amico tramite e-mail
  • Torna all'inizio della pagina [I]

Menù di navigazione principale [X]
Menù di servizio [U]