Comunicati


GOOD BANKS: CREDITI DETERIORATI

14-10-2016

A seguito della diffusione di informazioni di stampa sui crediti problematici delle Good Banks si precisa che lo stock di Crediti Deteriorati ("Pro-Forma"), inteso come complesso di Sofferenze, Inadempienze Probabili e scaduti deteriorati, è rimasto sostanzialmente stabile nel corso del 1^ semestre del 2016, come evidenziato in dettaglio nella tabella sottostante e allegata.

Il valore totale dei crediti deteriorati lordi, che esclude le cessioni di sofferenze a REV programmate sin dall’inizio, e in realizzazione in più sequenze, passa dai 4,47 miliardi iniziali del dicembre 2015 ai 4,37 miliardi di giugno 2016. Si tratta dunque di stock quasi interamente inclusi nelle Good Banks sin dall’avvio del Programma di Risoluzione approvato da DG Comp al 22 novembre 2015.

Nello stesso arco temporale muta come previsto la composizione dell'aggregato: in linea con le medie di sistema e con i forecast iniziali circa il 10% delle Inadempienze Probabili sono migrate a Sofferenze nel primo semestre.

I dati contabili ("Contabile") sia lordi sia netti, sono evidentemente influenzati dalle citate operazioni di cessione avvenute nel semestre; gli importi finali di giugno riflettono il fatto che essi incorporano portafogli di sofferenze ancora da cedere, secondo quanto inizialmente previsto dal Programma di Risoluzione.

Le percentuali di rettifica di Sofferenze ed Inadempienze probabili a fine giugno si posizionano rispettivamente a 63% e a 29%.

Nell’ambito delle trattative in corso per la cessione delle Good Banks, è possibile venga previsto lo scorporo e cessione di crediti deteriorati.

 

CONTATTI UFF. STAMPA CLOSE TO MEDIA
Giancarlo Boi - giancarlo.boi@closetomedia.it – cell: +39 349 7668010
Matteo Finotto - matteo.finotto@closetomedia.it – tel. +39 348 0990515
Silvia Tavola - silvia.tavola@closetomedia.it – tel. +39 02 70006237

 



Torna all'elenco "Comunicati"



Accedi ai Servizi Online

Menù di navigazione principale [X]
Menù di servizio [U]