Reclami


Il Cliente può presentare un reclamo nelle seguenti modalità:

  • con lettera raccomandata A/R indirizzata a Nuova Cassa di Risparmio di Ferrara S.p.A. - Ufficio Reclami - Corso Giovecca 108 - 44121 Ferrara
  • tramite il sito internet www.carife.it sezione “reclami”  (modulo on line)
  • per posta elettronica alla casella info@carife.it,
  • tramite Posta Elettronica Certificata - PEC all’indirizzo nuovacarife@pec.nuova.carife.it,
  • consegnando il reclamo alla filiale dove è intrattenuto il rapporto.


La Banca deve rispondere:

  • entro 30 giorni dal ricevimento ai reclami relativi ad operazioni e servizi bancari e finanziari;
  • entro 45 giorni dal ricevimento ai reclami relativi alla prestazione di servizi di intermediazione assicurativa;
  • entro 60 giorni dal ricevimento ai reclami relativi alla prestazione di servizi e attività di investimento.
     

Se il cliente non è soddisfatto della risposta o se non ha ottenuto risposta entro i termini previsti, può rivolgersi:

A) in caso di controversie relative ad operazioni e servizi bancari e finanziari

Dopo aver presentato un reclamo in materia di operazioni e servizi bancari e finanziari, se insoddisfatto dell’esito o se dopo 30 giorni non ha ricevuto risposta dalla Banca, il cliente può rivolgersi:

  • all’Arbitro Bancario Finanziario (ABF); per sapere come rivolgersi all’Arbitro e l'ambito della sua competenza si può consultare il sito www.arbitrobancariofinanziario.it, chiedere informazioni presso le filiali della Banca d'Italia oppure chiedere alle Filiali della Banca.
  • al Conciliatore BancarioFinanziario - Associazione per la soluzione delle controversie bancarie, finanziarie e societarie - ADR (iscritto nel registro degli organismi di conciliazione tenuto dal Ministero della Giustizia). Le condizioni e le procedure sono definite nel relativo Regolamento, disponibile sul sito www.conciliatorebancario.it.;
  • ad altro organismo specializzato iscritto nell'apposito registro tenuto dal Ministero della Giustizia (l'elenco degli organismi di mediazione è disponibile sul sito www.giustizia.it). Resta ferma la possibilità di ricorrere all'autorità giudiziaria ordinaria nel caso in cui la conciliazione si dovesse concludere senza il raggiungimento di un accordo.

 

B) in caso di controversie relative all’intermediazione assicurativa

Dopo aver presentato un reclamo in materia di intermediazione assicurativa, se insoddisfatto dell’esito o se dopo 45 giorni non ha ricevuto risposta dalla Banca, il cliente può rivolgersi:

  • all’IVASS – Istituto per la Vigilanza sulle Assicurazioni; le informazioni relative alle modalità di presentazione di un reclamo all’IVASS, e la relativa modulistica, sono disponibili sul sito www.ivass.it
  • al Conciliatore BancarioFinanziario - Associazione per la soluzione delle controversie bancarie, finanziarie e societarie - ADR (iscritto nel registro degli organismi di conciliazione tenuto dal Ministero della Giustizia). Le condizioni e le procedure sono definite nel relativo Regolamento, disponibile sul sito www.conciliatorebancario.it.;
  • ad altro organismo specializzato iscritto nell'apposito registro tenuto dal Ministero della Giustizia (l'elenco degli organismi di mediazione è disponibile sul sito www.giustizia.it). Resta ferma la possibilità di ricorrere all'autorità giudiziaria ordinaria nel caso in cui la conciliazione si dovesse concludere senza il raggiungimento di un accordo.

 

C) in caso di controversie relative alla prestazione di servizi e attività di investimento

Dopo aver presentato un reclamo in materia di servizi e attività d’investimento, se insoddisfatto dell’esito o se dopo 60 giorni non ha ricevuto risposta dalla Banca, il cliente può rivolgersi:

  • all’Arbitro per le Controversie Finanziarie (di seguito denominato ACF), ai fini della risoluzione stragiudiziale delle controversie in merito all’osservanza da parte della Banca degli obblighi di informazione, diligenza, correttezza e trasparenza previsti nei rapporti contrattuali con gli investitori. Per sapere come rivolgersi all’ACF e l’ambito della sua competenza si può consultare la “Guida pratica ACF” sul sito www.acf.consob.it e sul sito internet della Banca;
  • al Conciliatore BancarioFinanziario - Associazione per la soluzione delle controversie bancarie, finanziarie e societarie - ADR (iscritto nel registro degli organismi di conciliazione tenuto dal Ministero della Giustizia). Le condizioni e le procedure sono definite nel relativo Regolamento, disponibile sul sito www.conciliatorebancario.it.;
  • ad altro organismo specializzato iscritto nell'apposito registro tenuto dal Ministero della Giustizia (l'elenco degli organismi di mediazione è disponibile sul sito www.giustizia.it). Resta ferma la possibilità di ricorrere all'autorità giudiziaria ordinaria nel caso in cui la conciliazione si dovesse concludere senza il raggiungimento di un accordo.
     
Glossario:

Arbitro Bancario Finanziario

L'Arbitro Bancario Finanziario è un sistema di risoluzione delle liti tra i clienti e le banche (e gli altri intermediari che riguardano operazioni e servizi bancari e finanziari).
Il cliente può rivolgersi all'Arbitro nel caso abbia tentato di risolvere il problema direttamente con la banca, presentando un reclamo, e sia rimasto insoddisfatto.  

 

Il Conciliatore BancarioFinanziario è una associazione che offre vari modi per affrontare e risolvere le questioni tra gli intermediari bancari e finanziari e la loro clientela, mettendo a disposizione più tipi di servizi con l’obiettivo di chiudere in tempi brevi le controversie, senza ricorrere alla magistratura.   

 

L’Arbitro per le Controversie Finanziarie (ACF) è uno strumento di risoluzione delle controversie tra investitori "retail" e intermediari per la violazione degli obblighi di diligenza, correttezza, informazione e trasparenza che gli intermediari devono rispettare quando prestano servizi di investimento o il servizio di gestione collettiva del risparmio.

 Logo IVASS

L’IVASS, Istituto per la Vigilanza sulle Assicurazioni, è un ente dotato di personalità giuridica di diritto pubblico che opera per garantire l’adeguata protezione degli assicurati perseguendo la sana e prudente gestione delle imprese di assicurazione e riassicurazione e la loro trasparenza e correttezza nei confronti della clientela.


Accedi ai Servizi Online

Menù di navigazione principale [X]
Menù di servizio [U]